Home Home

IL NOSTRO IMPEGNO E' CONCRETO!

 

L’Associazione AIEA  è impegnata a far emergere, a livello nazionale:

  • Il problema amianto con le conseguenze, purtroppo nefaste e per le tante vittime che questo minerale sta mietendo in tutto il mondo;
  • Le notevoli contraddizioni e discriminazioni che sono insite nelle leggi  che regolano la problematica amianto nella sua complessità.

l’AIEA VBA, cerca di contribuire con idee e operatività, disponendo volumi di documentazione tecnica e legale necessarie alla causa.

Alcuni dei temi più significativi su cui, la Sezione VBA dell'Associazione AIEA è impegnata, sono:

  • Sorveglianza Sanitaria,
  • Studio Epidemiologico
  • Atto di Indirizzo Ministeriale;
  • Decorrenza malattia professionale
  • Riapertura dei termini : Costruzione di un percorso, non di facile soluzione, per eliminare la discriminante che non permette di accedere ai diritti concernenti i benefici previdenziali a tutti i lavoratori che non hanno presentato domanda entro il 15 giugno 2005.

A tal proposito è necessario costruire un percorso legale che dimostri quanto sia discriminante una legge che pregiudizialmente esclude moltissimi lavoratori dai diritti come quelli sanitari e previdenziali, facendo leva sulla data della richiesta degli stessi diritti.

Poiché non sarà facile raggiungere quest’obbiettivo, é necessario costruire: movimento di massa, d’opinione pubblica, interpellanze parlamentari e quant’altro sia necessario perché il legislatore possa convincersi di essersi distratto nel dare dei termini così perentori, senza possibilità di appello.

Tutto ciò premesso, a tutti i lavoratori che, pur avendo lavorato per oltre dieci anni in ambiente con presenza di amianto, non hanno presentato domanda entro il 15 giugno 2005 per aver diritto ai benefici previdenziali, si suggerisce di seguire quanto segue:

Vademecum per lavoratori che non hanno presentato domanda entro il 15 giugno 2005 :

  • Domanda per chiedere di essere inseriti nel registro degli ex e o esposti all’amianto e alle altre sostanze tossiche e nocive ed essere avviati alla sorveglianza sanitaria preventiva;
  • Autocertificazione del proprio curriculum lavorativo ;
  • Domanda INAIL con autocertificazione;
  • Domanda INPS con autocertificazione;
  • Richiesta certificazione attività lavorativa alla Direzione Provinciale del Lavoro di Matera con allegato autocertificazione ed elenco di testimoni;
  • Modello A6 INAIL per estensione benefici previdenziali fino alla reale bonifica dell'impianto in cui si è operato (da presentare entro e non oltre il 10.05.2010;

Quest'ultimo modello dovranno compilarlo anche tutti i lavoratori ex esposti (riconosciuti INAIL fino al 90÷92 e/o lavoratori ex esposti non riconosciuti INAIL pur avendo presentato domanda entro 1l 15 Giugno 2005) che hanno  lavorato in un ambiente di lavoro dove ha continuato ad essere presente l'amianto indicandone il periodo di rimozione.

Per gli iscritti all’AIEA VBA, l’associazione è disponibile a dare ogni suggerimento ed apporto tecnico legale su come si vuole condurre questa operazione, nella consapevolezza di non poter promettere nulla di certo, ma di essere infaticabile nel cercare di portare avanti, insieme agli interessati, quanto si è prefissata.

A tal uopo l'Associazione si sta facendo carico del problema proponendo:

1) - in primo luogo una soluzione politica-sindacale cercando di coinvolgere i loro esponenti rappresentanti regionali e nazionali nell'attuazione dell'Atto di indirizzo Ministeriale;

2) - in secondo luogo proponendo un ricorso giuridico unico con cause “civetta” in modo da superare il principio della scadenza dei termini, 15.06.2005,  posta dal D.Lgs. Del 27 Ottobre 2004, decreto Maroni .

Proposte fatte da Aiea VBA & CSA nell'incontro-dibattito, del 19/02/2010 di Marconia (MT) - Sala Consiliare Comunale – alla presenza di oltre 200 persone :

  • A supporto della seconda iniziativa (ricorso giuridico) di un notevole peso economico in caso di ricorso alla Corte europea, l'Associazione propone di costituire un fondo cassa tra tutti i lavoratori che non hanno presentato la domanda nei termini di cui sopra.
  • Fondo Regionale Vittime Amianto ed altre sostanze nocive comparabili


In conseguenza della volontà del Governo Nazionale di annullare il fondo “Vittime Amianto” Istituito dal Governo Prodi, l'Associazione propone un fondo Regionale costituito dalle royalties rivenienti dall'asse Pisticci –  Ferrandina - Salandra – Grassano.

Tutto ciò perché i summenzionati lavoratori hanno contribuito con il proprio lavoro e sacrificio allo sviluppo industriale della nostra Regione.

Per dare maggior forza alla proposta dell'Associazione proponiamo una sottoscrizione di i cittadini e lavoratori della Val Basento.

Facciamo appello a tutti i Comuni di favorirne la divulgazione per ottenere il massimo consenso.

  • Esposto-denuncia malattie professionali correlate all'ambiente di lavoro

Considerato che le conseguenze negative di dette esposizioni hanno causato e stanno, purtroppo, causando numerose premorienze  e gravi invalidità, l'Aiea Vba chiederà all'autorità di accertare eventuali responsabilità dei datori di lavoro Anic, EniChem, Syndial, Liquichimica ed altre  che hanno operato in Val Basento, per :

a)- il non corretto utilizzo delle summenzionate sostanze;

b)-  per non aver avviato alla Sorveglianza sanitaria preventiva i lavoratori esposti   ed ex esposti;

c)-  per la mancata formazione ed informazione dei suddetti lavoratori e per la mancata dotazione antinfortunistica agli stessi lavoratori.

Inoltre,

L'Aiea Vba chiederè che si accertino le eventuali corresponsabilità, in abuso di ufficio in  omissioni di atti di ufficio dell'Ente Tecnico (CONT.A.R.P.) dell'INAIL preposto alla prevenzione ed alle verifiche.

A tal uopo facciamo presente che la Società Enichem nel 1998 nel rispondere al questionario INAIL ha consegnato allo stesso Ente un documento con il quale ha denunciato la presenza di amianto nei vari reparti e Unità operative.

L'Associazione, Aiea VBA, si dichiara disponibile a fornire la massima collaborazione e la documentazione in proprio possesso e quella dei propri soci e contribuire a far luce su quanto citato nel presente esposto-denuncia.


A.I.E.A.   VBA  &  CSA

( Basilicata & Centro Sardegna )