Home
ABSTRACT
NOTIZIE & COMUNICATI in breve!!


Intervista Mario Murgia per conferenza AIEA su tumori Ottana 11 11 15

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ENNESIMA DEBACLE DELL’AVVOCATURA INPS DELLA REGIONE BASILICATA

Facendo seguito alle sentenze emesse nell’udienza del 28.11.2013 dalla Corte di Appello di Potenza per un totale di 80 appelli, di cui 55 soci dell’Associazione, l’INPS ha dovuto pagare ca. 100.000 euro per spese giudiziarie.

Nonostante questi esborsi l’avvocatura dell’INPS  ha di nuovo riproposto appello nel corso del 2014 contro 50 sentenze di primo grado, di cui 30 soci dell’Associazione.

Il 15.01.2015 la Corte di Appello di Potenza si è pronunciata contro gli appelli proposti dall’INPS con il seguente dispositivo:

1. “rigetta gli appelli principali proposti dall’INPS e, in accoglimento degli appelli accidentali, revoca la statuizione di parziale compensazione delle spese contenute nelle sentenze di primo grado, liquidando le stesse nella misura indicata nei dispositivi, oltre IVA e CPA come per legge, con misura in favore del procuratore anticipatario;”

2. “condanna l’INPS al pagamento in favore degli appellati, in solido tra loro, delle spese del presente grado di giudizio, ………………….”;

3. “dichiara l’INPS tenuto, per ciascuno degli appelli riuniti, all’ulteriore pagamento di un importo pari a quello già versato a titolo di contributo unificato, ex art. 13, comma 1 quater, DPR n.115/2002”.

L’Associazione A.I.E.A. è sempre stata tranquilla sull’esito dei giudizi di appello in quanto l’istruzione dei ricorsi finora depositati si è dimostrata vincente.

L’Associazione, nel ritenere tali costi palesemente ingiustificabili, invita l’INPS a creare le condizioni amministrative perché vengano eliminate tutte le spese di giudizio di primo e di secondo grado soprattutto per i ricorsi identici a quelli già passati in giudicato, ricordando che gli attuali costi giudiziari sono lievitati di circa il 30% rispetto a quelli del 2013.   

L’Associazione pertanto invita l’INPS a spostare le proprie attenzioni verso l’INAIL i cui uffici, negando ingiustamente il riconoscimento all’esposizione all’amianto dei lavoratori,  riversano  il contenzioso sull’Ente Previdenziale che viene condannato puntualmente a sostenere tutte le spese giudiziarie.

2015_01_13-CNA_com. stampa x incontro comm.lavoro senato

2015_01_09-CNA_com.stampa_amianto legge stabilita n.190_2014

DISEGNO DI LEGGE
d’iniziativa dei senatori CASSON, AMATI, BERTUZZI, CIRINNÀ, COLLINA, D’ADDA, FILIPPI, DIRINDIN, FASIOLO, FAVERO, FORNARO, GRANAIOLA, GATTI, GUERRIERI PALEOTTI, LAI, LO GIUDICE, MANASSERO, ORRÙ, PAGLIARI, PEGORER, PUPPATO, RICCHIUTI, Gianluca ROSSI, SAGGESE, SCALIA, SOLLO, SONEGO, SPILABOTTE, TOMASELLI, ALBANO, BIGNAMI, CAMPANELLA, CONTE, DE PETRIS, DE PIN, LANIECE, MASTRANGELI, RAZZI, ROMANO, SCAVONE, GINETTI e DI GIORGI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 OTTOBRE 2014
Misure sostanziali, processuali e previdenziali a tutela delle vittime, a qualsiasi titolo, dell’amianto

 


clicca sull'immagine della locandina per maggiori informazioni !

 

 

 



 

Concorso per gli studenti della Scuola secondaria di secondo grado della provincia di Matera.
“STORIE DI LAVORO E DI MORTE – DIALOGHI D’AMIANTO”
Per una maggiore consapevolezza dei danni arrecati al Territorio regionale
dalle sostanze tossiche, nocive e cancerogene come le fibre killer dell’amianto.

 

Bando concorso

 

scheda iscrizione

 

comunicato per WORLD DAY AMYANT 2014

 

 

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

COMUNICATO STAMPA
INCONTRO-CONVEGNO: Senato della Repubblica
Sala Santa Maria in Aquiro
Piazza Capranica 72, ROMA
13 marzo 2014 ore 10,30 -17
AMIANTO: QUALE GIUSTIZIA PER LE VITTIME
E PER GLI EX ESPOSTI
(ddl Casson n. 8 e Doc. XXII n. 2)
Continua la lotta per il diritto alla salute. Quella per l’eliminazione dell’amianto è una parte non secondaria di essa: parlamentari, associazioni, magistrati, avvocati  ed esperti tecnici discuteranno
di giustizia, di procedimenti penali, civili e amministrativi.
Molti sono i processi aperti in diverse regioni d’Italia, ma non in tutte, nonostante il problema amianto sia presente in modo generalizzato (30 milioni di tonnellate); le industrie che l’hanno trattato hanno diffuso la sua polvere mortifera  fra i lavoratori addetti, i loro famigliari e i cittadini più vicini (per amianto si stimano 4.000 morti ogni anno). La Conferenza nazionale (governativa) del novembre 2012 è entrata nel merito ed ha sancito un Piano Nazionale Amianto abbastanza comprensivo e completo. Tale Piano è rimasto sulla carta.
Anche i disegni di legge presentati in Parlamento non hanno trovato sbocco. Grandi difficoltà trovano gli ex esposti che sono stati colpiti da malattie professionali ad essere riconosciuti dall’INAIL e/o ad essere risarciti dall’INPS per ciò che attiene alle provvidenze sociali. La gran parte di quelli che sono chiamati siti di interesse nazionale(SIN) contaminati da amianto sono da bonificare e, spesso, non sono nemmeno stati messi in sicurezza. Il Fondo per le vittime, ottenuto dopo un grande sforzo di mobilitazione da parte degli ex esposti è limitato solo agli esposti professionali. Esposizioni casalinghe e ambientali, oggi  prevalenti, non hanno riconoscimento.
La politica, con i suoi organi istituzionali, dalla Conferenza nazionale ad oggi mostra essersi dimenticata del problema amianto. Sembra quasi che, chi risponda di più, pur in modo diseguale e con i suoi tempi, sia la Magistratura. Rivolgersi ad essa è comunque dovuto, per chiedere giustizia, e per attuare il diritto costituzionale alla salute.
Chiediamo al Parlamento e al nuovo Governo di prenderne  atto e di agire di conseguenza anche dal lato della Giustizia cherichiede di procrastinare o eliminare la prescrizione, verificare i conflitti di interesse, ottemperare alle sentenze, ai risarcimenti, non ultimo di promuovere la Procura nazionale sui rischi e sui danni da Lavoro e ambientali.
Milano, 11 marzo 2014

 

 

 


2013_10_03- E' GIUNTA L'ora - locandina

2013_10_03-prot.21_com.stampa x manifest.Roma

2013_10_08-CNA comunicato manifestazione parlamento

2013_10_08-totale manifesto_Roma

 

 

per gli aricoli a riguardo vedere rassegna stampa della Basilicata

 

registrazione audio dell'incontro

 

 

 

 

Intervista TRM h24 sul caso MATERIT di Ferrandina (MT)  -26 marzo 2013

 

Servizio di Fabio & Mingo di Striscia la notizia sul " pericolo dell'Amianto"
alla MATERIT di Ferrandina (MT) del 18/03/2013

 

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?17220

file e articoli correlati :

 

2013_03_ -quando il lavoro ammala...-

2013_02_10_la nuova del sud

2013_02_10_la gazzetta di basilicata

2013_02_10_il quotidiano

 

 


13 DICEMBRE, PRESENTAZIONE IN SENATO CAMPAGNA ASBESTUS FREE CON MINISTRO BALDUZZI

link: http://www.associazioneitalianaespostiamianto.org/media/stampa/campagna-asbestus-free

 

 

Seconda Conferenza Nazionale sull'Amianto - VENEZIA 22-24/11/2012

clicca QUI per leggere articoli !

 

2012_11_08_la gazzetta del mezzogiorno - L'ISTAT: più morti per tumore in Basilicata che a Taranto 

--------------

2012_10_15_la gazzetta del mezzogiorno :Operai esposti all'amianto - " E ora denunciamo l'INAIL"

2012_10_03-com.to stampa ilva amianto

2012_09_25-aieaVba prot.25_esposto-den. Inail  Basilicata

2012_09_17-com.to AFEVA

2012_09_17- Com.to stampa-Casale Monferrato

 

2012_09_quaderni ministero salute_amianto - n.15 mag.-giu.2012

 

2012_09_13-Casson_Intervento Mozione

2012_09_07-com.to INTERFORUM

2012_08_10- Min. Lav._diffida Syndial x curricula

 

 

Sorveglianza Sanitaria, ufficializzazione dei dati a giugno 2012.

Avvio studio epidemiologico.

2012_07_25-AieaVBA prot.24_2012-RenamCOR Basilicata

 

 

Il Consiglio Regionale Lombardia ha approvato oggi la nuova legge sul risanamento dell’ambiente, la bonifica e lo smaltimento dell’amianto.

 

2012_07_24-Com. Stampa_Lombardia nuova Lg ris._ambiente

 

Roma 25-06-2012 Giornata nazionale di studio sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro

(Palazzo Giustiniani, con la presenza del Presidente della Repubblica)

 

Morti di Stato inseguendo i miraggi
La chimica in Valbasento doveva portare sviluppo, ha invece portato amianto e lutti

2012_06_21_la_gazzetta_del_mezzogiorno..

 

 

 

 

 

Primo ciclo di incontri a Potenza della neonata associazione dei soggetti esposti al rischio.

L’amianto sul tavolo di Martorano Chiesta una conferenza istituzionale, Mazzero sollecita maggiore attenzione POTENZA – Per l’Associazione Italiana Esposti Amianto sezione Val Basento (AIEA VBA), continua la battaglia volta a mantenere alta l’attenzione sulla questione amianto in Basilicata e rendere, finalmente, giustizia alle vittime del killer silenzioso.

Nella fabbrica-cattedrale si contano le vittime dimenticate
Il cimitero nel deserto
«Abbiamo censito cento operai morti per tumore»
A Pisticci, fabbrica Enichem gemella di Ottana sorveglianza sanitaria con la Tac, ma a Nuoro non viene effettuata neanche una semplice radiografia al torace......




 

2012_04_09-prot.12-esposto-denuncia vs INAIL-Cagliari

 

Nasce la sede potentina dell' AIEA VBA

 

Comunicato stampa

 

Viaggio nella terra dell'eternit(à)

Prima puntata di un'inchiesta sulla questione amianto in Basilicata
link:http://basilicata24tv.com/inchieste/viaggio-terra-delleternita-puntata-uninchiesta-questione-amianto-basilicata-103.php

 

2012_03_22 -AIEA -MD-com.stampa sentenza M.M.

2012_03_19- LA QUESTIONE INAIL

2012_03_17-AieaVBA prot.11_2012-ass. Martorano

2012_03_14-C.gruppo PD interroga Ass. Martorano

2012_03_10 Pisticci-Ottana come Acerra

Esposizione Sostanze Tossiche-Nocive nei Siti Industriali Comparto Fibre, Siti Industriali Basso Basento (Basilicata) e Centro Sardegna

2012_03_10_Com.to stampa_Pisticci e Ottana come Acerra

Programma Convegno Rischio Chimico Cancerogeno 22/03/2012 Potenza

per conoscere il programma clicca QUI


Bonifica amianto opifici ex SNIA

16_02_2012 esposto-denuncia per Bonifica amianto opifici ex SNIA

31_01_2012 Nylstar 2-LETTERA APER AMIANT0

 

Amianto: Intervista al Presidente dell'AIEA VBA Mario Murgia 

_______________________________________________________________________

14-02-2012 la Nuova MT

Sentenza storica!

 

13-02-2012 Sentenza ETERNIT

 

Torino:Processo Eternit, 16 anni a Schmideiny e al barone De  Cartier

L'inchiesta è stata avviata nel 2003. Cgil: una sentenza esemplare. Casson (Pd): primo pensiero va a tutte le vittime dell'amianto

 

13-02-2012 comunicati stampa delle associazioni vittime amianto

In ricordo di Oscar Misin: fino all’ultimo ha lavorato perchè il rischio dell’amianto non passasse sotto silenzio, perchè il rischio fosse eliminato con la bonifica dei postipericolosi, perchè i colpiti avessero giustizia delle loro sofferenze.

14-025-2012 Lettera ai media di Franco Basciani ex dipendente Eternit

__________________________________________________________________

L'eco della sentenza fa il giro del mondo e le associazioni USA plaudono alla giustizia fatta!
notizie tratte da http://www.asbestosdiseaseawareness.org che riprende le notizie del famoso sito italiano : http://asbestosinthedock.ning.com

13-02-2012 Guilty! Eternit Verdict Brings Justice to Asbestos Victims

14-02-2012 Eternit Executives Guilty in Landmark Criminal Asbestos Trial!


Ultime di febbraio

APPROVATA RISOLUZIONE AMIANTO : UNA VITTORIA PER L'AIEA E PER TUTTE LE ASSOCIAZIONI DELLE VITTIME DELL'AMIANTO E MORTI BIANCHE NEI LUOGHI DI LAVORO

 

Legislatura 16º - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 670 del 07/02/2012 --Risoluzione Amianto - Approvata


SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA - Doc. XXII-bis n. 5_______COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SUL FENOMENO DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLE COSIDDETTE «MORTI BIANCHE»
Istituita con deliberazione del Senato del 24 giugno 2008________TERZA RELAZIONE INTERMEDIA SULL’ATTIVITA` SVOLTA
Relatore sen. Oreste TOFANI----
-Approvata dalla Commissione nella seduta del 17 gennaio 2012-- vedi estratto:

2012_01_17_Aiea Vba -estratto da relazione Comm.SENATO
2012_01_17_Terza relazione intermedia infortuni sul lavoro morti bianche

2012_02_07_senatrice Antezza - amianto

n.b.: per altri resoconti e proposte parlamentari vai alla sezione : resoconti parlamentari e decreti min. di questo sito

 

Ultime di gennaio

lettera AL SIG. MINISTRO DELLA SALUTE Prof. Renato Balduzzi per nuova conf. sull'AMIANTO

Proposta di legge istitutiva di una Commissione d’inchiesta sulle problematiche connesse all’impiego dell’amianto

24/01/2012 -CASSON: RISOLUZIONEAMIANTO

25/01/2012 Amianto, Sbrollini: “Positiva l’apertura del Ministro Balduzzi, presto un incontro nazionale sul tema”

 

 

 

Nuovo esposto-denucia contro Syndial

2012_01_12AIEA VBA-esposto contro Syndial

2012_01_15_il_quotidiano-Amianto, esposto di Murgia (AIEA VBA)

Amianto: Interrogazione a risposta in Commissione 5-05872 presentata da:ELISABETTA ZAMPARUTTI venerdì 30 dicembre 2011, seduta nr. 566


Verità nascoste e dossiers sulla nostra cara Lucania

2011_12_29_Tocca a noi fare informazione

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/matera/2011/12/tocca-a-noi-fare-informazione.html

 

 


 

La Peste Italiana. Il Caso Basilicata. Dossier sui veleni industriali e politici che stanno uccidendo la Lucania - presentazione del libro di Maurizio Bolognetti

presentazione del libro di Maurizio Bolognetti (Ed. Reality Book). Ne discute con l'autore il Presidente della Giunta regionale di Basilicata Vito De Filippo. Modera l'incontro Luigi Di Lauro (Rai Basilicata)

link: http://www.radioradicale.it/scheda/340930

2011_12_11-Marconia-veleni lucani dibattito con Bolognetti



 

ESITO INDAGINI CHIMICO-ANALITICHE SUI CAMPIONI PRELEVATI PRESSO IL FIUME BASENTO

2011_12_03-il Resto nr.101(tutta la verità su amianto, petrolio, termovalorizzatore)

lucidamente.com-Dossier_di_un_giornalista_sull'amara_Lucania

per altri articoli consulta la sezione rassegna stampa della Basilicata!

 

Benefici previdenziali per lavoratori esposti all'amianto

2011_12_05_Prefettura- _verbale incontro del_25_11_2011

2011_11_21-Prefetto MT _com.ne incontro x 25 c.m

2011_10_27-Aiea VBA nr.29-Prefetto MT rich.x tav.concert.

2011_11_26-ValBasento_ esposti amianto.riprende la trattativa

2011_11_17-Aiea VBA nr.31-verbale inc. ASM

2011_12_02-Aiea VBA nr.32-INPS-rich.incontro

2011_12_09 -aieaVba prot.n.34-richiesta incontro Ass. Sanità

 

questi articoli ed altri sull'argomento si trovano nella sezione iniziative e incontri !

Nuova proposta di gestione dei rifiuti, e un documento Politico "per una Basilicata senza rifiuti e veleni", si chiede la più ampia diffusione.

2011_10_23_Comunicato stampa n. 1 proposta rifiuti

2011_11_30_DOCUM POLITICO

ALIMENTAZIONE E CANCRO

Fiamme Gialle: Amianto - diritti negati

video della tappa dello sMemorandum in Camper a Matera dello scorso 23 ottobre 2011.

CHE SIGNIFICA ESSERE LUCANI

Veleni in Italia: si pensa ad un “condono” anche per loro

Troppi i siti contaminati da idrocarburi e metalli pesanti, ma il Ministro dell’Ambiente valuta un accordo che diminuirebbe le possibilità di bonifica.

Fenice, il professore delle ceneri.

Salvatore Masi: l'autore del Piano provinciale rifiuti Le commesse per il termovalorizzatore e i suoi strani soci. Tra i clienti di Fenice-Edf non solo il figlio del pm di Melfi. Spunta il fratello di Masi, l’autore del Piano provinciale rifiuti.......

PER LA TERZA CONFERENZA NAZIONALE SULL’AMIANTO

Come precedentemente annunciato è stato fatto un incontro il 29 settembre presso l’Istituto Ramazzini di Bentivoglio (Castello di Bentivoglio, via Saliceto,3) per discutere della creazione di un Comitato Promotore della Terza ConferenzaNazionale sull’Amianto a 3 anni dalla precedente svoltasi a Torino.......

RICHIESTA FONDO VITTIME AMIANTO 

Regolamento Fondo per le vittime dell'amianto.
Decreto Interministeriale n. 30 del 12 gennaio 2011 (legge 24/12/2007, nr. 244, art. 1, commi da 241 a 246)

scarica la scheda da compilare:

scheda n.5_2011-INAIL- F.V.A. Lg. nr.24.12.2007

OGGI, con quanto normato,
I LAVORATORI AVENTI DIRITTO NON HANNO PIU' DIRITTO.
DIFENDERSI DALLE INGIUSTIZIE NON E' UN DIRITTO DI TUTTI

Rimozione materiali in eternit da civili abitazioni

2011_09_14 - Amianto: richiesta incontro alla Regione

2011_09_14 -lettera x Istituzioni : Amianto

 

2011_09_01-Assessorato Sanità x sorveglianza sanitaria rif.to DGR 1662_2009 .

comunicato stampa Incontro c/o Dipartimento della Sanità Regione Basilicata

E' in edicola la prima edizione del settimanale "Basilicata 24". giornale d'inchiesta.


L'edizione è dedicata alla alle conseguenze generate dall'utilizzo di sostanze tossico-nocive nell'ex EniChem di Pisticci Scalo, si riportano le testimonianze di lavoratori, diversi di questi affetti da patologie.

Invito i lavoratori e soci dell'Associazione a procurarsi il giornale che è un testimonianza diretta di un pezzo della loro vita.

Di seguito il link che riporta la prima pagina del settimanale e il video prodotto durante l'incontro organizzato dall'AIEA VBA ed il giornalista Eugenio Bonanata


"Togliamoci l'amianto dalla testa". Reportage da Grassano e da Tricarico"

In provincia di Matera, a Grassano e Tricarico, esistono delle autentiche bombe ecologiche di cui nessuno sembra volersi occupare

Amianto: Intervista a Mario Murgia e Rocco Regina

Ferrandina, 7 agosto 2011  - Di Maurizio Bolognetti

 

Incontro c/o Dipartimento della Sanità Regione Basilicata

 

"rimozione materiali in eternit da civili abitazioni"
limiti dei provvedimenti dei sindaci di Matera e Pisticci

.....

2011_07_15 -com.to stampa _Amianto Pisticci e Matera

2011_06_17_ordinanza comune di Matera

2011_07_07_Pisticci_avviso ai cittadini

COMUNICATO STAMPA:
RISARCIRE LE VITTIME – ELIMINARE L’AMIANTO – CURARE I MALATI
Si è svolto nella giornata del 30 giugno presso il Senato della Repubblica un incontro pubblico fra le associazioni che lottano contro gli effetti della presenza di amianto negli ambienti di lavoro e di vita.

 

Resoconti parlamentari

Seduta n. 78 resoconto Stenografico n. 72 Mercoledì 20 aprile 2011

legislatura 16° - verbale Comm.parlamentare inchiesta infortuni sul lavoro

 

Tumori in aumento ed ingiustizie dall'era dell'amianto. Le battaglie dell'Aiea Vba

Richiesta di certificazione lavorativa ovvero curriculum professionale ai fini
della concessione dei benefici previdenziali per rischio esposizione amianto
.

2011_06_07 -aieaVba prot.n.18-Dir.Prv.Lav.-rich.int.vs-Syndial

Richiesta Curriculum Professionale per benefici previdenziali d.lgs 257/1992, successive modificazioni e integrazioni.
Applicazione norme del disposto comma 6-bis, art. 47 - Lg. nr. 326 /2003 e comma 132, art. 3- Lg. nr. 350/2003

scarica modulo:

Aiea Vba-sch.n.06_2011 -rich. curricula-comma 132_art.3- Lg. nr. 350_2003

“INCONTRO DIBATTITO CON I CITTADINI ED I LAVORATORI
EX ESPOSTI A SOSTANZE TOSSICHE E NOCIVE”
MARCONIA (MT)
Venerdì, 17 Giugno 2011 alle ore 17:00 c/o Sala Consiliare di Marconia

Caro Mario,

continua a succedere!
La settimana scorsa abbiamo operato una signora con mesotelioma pleurico epiteliale in stadio II con una pleuropneumonectomia associata a chiemioipertermia intra-operatoria, trattamenti tutti moderni e col massimo di risposta per il paziente.
Però con ns grande disappunto, la Signora era stata inviata dall’Osp. Di Matera ad un altro nosocomio dove sottoposta ad una Video-toracoscopia non gli era stato prospettato altro che chemio e/o radioterapia (sic!) poiché in stadio avanzato (IV….???).
Penso che, oltre ad effettuare una campagna conoscitiva per raggiungere il riconoscimento dovuto di rischio e malattia professionale in Basilicata, il paziente con mesotelioma accertato o sospetto debba necessariamente essere sempre inviato a centri che possono completare tutto l’iter dalla diagnosi alla terapia al follow-up post-chirurgico e medico.
Ti chiedo, quindi, di diffondere questa mia o comunque dire in giro di non rivolgersi ad altri se non a noi anche in caso di versamento pleurico non citologicamente diagnosticato.
Sicuramente potremo così dare le giuste chance ai ns pazienti e a tutti gli esposti all’amianto…
Con la simpatia di sempre,
Cosimo Lequaglie, MD, Governor ACCP, FECTS
Consigliere della Società Italiana di Chirurgia Toracica
Referente Regioni Meridionali della Società Italiana di Chirurgia Oncologica
Direttore di S. C. di Chirurgia Toracica
IRCCS Ospedale Oncologico Rionero in Vulture ITALIA
el. +39 0972 726708
fax. +39 0972 726214
cell. +39 320 4386629

www.chirurgiatoracica-crob.it.

risposta della Presidenza della Camera dei deputati alla lettera inviata dall'AIEA VBA in relazione all'iter sui benefici previdenziali per i lavoratori esposti all'amianto

2011_05_19-Com.ne Pres. Camera Deputati

.....

Interrogazione a risposta scritta 4 -12025 presentata da ELISABETTA ZAMPARUTTI
lunedì 23 maggio 2011, seduta nr. 476 .....Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali.

2011_05_27 -interr. on.le Zamparutti-vs Inail-atto n.4-12025

Rendita a superstiti per Malattie Professionali: Decorrenza della prescrizione e
delle prestazioni e Quadro normativo.

2005_11_28-INAIL-rendita superstiti-prescrizione

2011_05_02-aieaVba prot.n.12- RicorsoM.P.vsInailxscad.termini

2011_05_02-prot.n.12bis -lettera IST. x esposto_denuncia

............

A seguito delle iniziative giudiziarie intraprese dall'Associazione AIEA VBA, si continuano a registrare con periodicità costante sentenze favorevoli emesse dalla Sezione Lavoro del Tribunale di Matera e della Corte di Appello di Potenza a favore dei lavoratori ex esposti che hanno prestato servizio nei siti industriali della Val Basento, a cui era stato negato il diritto dalla CONT.A.R.P. - INAIL regionale.
Nel mese di Aprile 2011 sono state emesse otto sentenze favorevoli con condanna dell'INPS; di queste due assumono rilevanza notevole per l'Associazione, poiché sta avendo ragione sul principio che tutti i lavoratori dei siti industriali Val Basento sono stati fortemente esposti alle fibre di amianto........

2011_05_07-prot.n.13-art.3 Legge 350_2003 comma 132

 

Commissione Parlamentare Infortuni e per le Morti Bianche, audizione
Associazione A.I.E.A. VBA & CSA (Basilicata e Centro Sardegna)

scarica e leggi :

2011_04_16 -aieaVba prot.n.11-Aud. Comm. Parl. x morti .bianche

2011_04_21 -aieaVba prot.n.11a- lett. trasm. doc.to x aud. Comm. Parl.

 

APPELLO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SUI RISCHI CONNESSI ALL’ESPOSIZIONE ALL’AMIANTO
SUI LUOGHI DI LAVORO E NEL TERRITORIO

INIZIATIVA  AIEA VBA:
Richiesta Audizione alla Commissione del Senato per “Morti Bianche”.
Stabilimento Petrolchimico ex EniChem di Pisticci Scalo (MT).


SALUTE: L’elenco completo dei 44 siti italiani a rischio tumore per i residenti

scarica pdf articolo

fonte:http://www.ilsussidiario.net/News/Scienze/2011/3/22/SALUTE-L-elenco-completo-dei-44-siti-italiani-a-rischio-tumore-per-i-residenti/161079/

PER LA TUTELA EFFETTIVA DI ALCUNI DANNI (PATRIMONIALI E NON)
SUBITI DAI LAVORATORI ESPOSTI ALL'AMIANTO *

Roberto Riverso, giudice del lavoro tribunale di Ravenna

COMUNICATO STAMPA AIEA VBA:
OGGETTO : Stabilimento Petrolchimico ex EniChem di Pisticci Scalo (MT).
Richiesta di tavolo di confronto tecnico per "Benefici previdenziali.

 

 

COMUNICATO STAMPA AIEA:
Milano 26 febbraio 2011
Il Presidente della Commissione Lavoro del Senato, Pasquale Giuliano, tiene nel cassetto la proposta di legge sull'amianto

 

AMIANTO: NOTIZIE, INFORMAZIONI, PROPOSTE

Dopo la riunione del 3 febbraio al Senato della Repubblica, è arrivata, tramite il senatore Felice Casson, la ricevuta delle firme depositate in Senato a sostegno della proposta di legge stralcio che riguarda i risarcimenti previdenziali.

Il senatore ci ha riferito che c’è il sostegno anche di altre forze politiche di maggioranza (tutte eccetto il PDL).

In particolare il presidente della Commissione Lavoro, senatore Pasquale Giuliano, non si muove assolutamente, come sarebbe suo dovere, per mettere il ddl all’ordine del giorno.. leggi tutto

 

 

R.Riverso: morti da amianto = vittime del dovere

Norme ad processum e morti da amianto “ vittime del dovere”
Senza suscitare grandi clamori, in una stagione di decadenza del diritto che forse passerà alla storia per le c.d. norme ad personam, ritagliate in base alle esigenze processuali della singola persona del Presidente del Consiglio, un’altra
categoria patologica di norme si va facendo strada; sono norme che potrebbero chiamarsi ad processum; destinate ad affossare singoli procedimenti.....
leggi tutto

 

COMUNICATO STAMPA AIEA:
PISTICCI (Basilicata), 15 gennaio 2011
“La storia infinita dei diritti negati dei lavoratori esposti all’amianto”

 

SINTESI INCONTRO

CONFERENZA STAMPA-INCONTRO DEL 3 FEBBRAIO 2011 – ROMA, EX HOTEL BOLOGNA, SENATO DELLA REPUBBLICA AMIANTO: FONDO PER LE VITTIME – RICHIESTA DI DISCUSSIONE E APPROVAZIONE DEI DDL 173 E 2141

 

 

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio comunicato stampa del 18 gennaio 2011

"Tuttavia, entrando nel merito del decreto, dobbiamo dire che non siamo affatto soddisfatti. Il decreto accoglie solo in parte gli obiettivi che le organizzazioni delle vittime dell’amianto avevano richiesto"


Milano, 15 gennaio 2011  - COMUNICATO STAMPA AIEA: “IL FONDO VITTIME AMIANTO”

 

In data 13 gennaio 2011   i Ministri   del Lavoro e  dell’Economia hanno emanato il decreto  attuativo della legge istitutiva del  Fondo per le Vittime dell’Amianto (legge 28 dicembre 2007 n. 244 art.1, commi 241-246). Il decreto avrebbe dovuto essere  emanato a 90 giorni dalla sua promulgazione.

La  mobilitazione da parte delle associazioni delle vittime  e l’insistenza istituzionale dei senatori  che le sostengono è stato pressante e duraturo ad ha portato a questo primo risultato.

Il decreto è inadeguato e non è  soddisfacente per quanto richiesto e voluto dalle associazioni, dai famigliari delle vittime, dagli esperti, dagli stessi parlamentari interessati. Infatti hanno diritto al  Fondo solo ”i titolari di rendita…che hanno contratto patologie asbesto correlate per esposizione all’amianto e alla fibra fiberfrax riconosciute dall’INAIL …” Coloro invece che   sono stati esposti in ambiente non lavorativo e non sono stati riconosciuti dall’INAIL, come i famigliari dei lavoratori esposti o i cittadini vicino a ad altre fonti, e   che ora non hanno alcun diritto, non otterranno nulla.

Il nostro impegno e la nostra mobilitazione pertanto continuano, perché:

a) per dovere di giustizia,  la legge   vada interpretata nel senso dell’estensione del diritto a tutti coloro che si sono ammalati o sono morti per malattie da amianto;

b) il Fondo per le vittime abbia un finanziamento maggiore di quello stabilito, adeguato al numero delle  persone colpite;

c) il diritto alle prestazioni venga considerato un diritto soggettivo.

Per entrare maggiormente nel merito del problema ed in occasione della presentazione della petizione rivolta al Presidente del Senato, corredata da 10.000 firme raccolte dalla nostra associazione, affinchè la proposta di legge sull’amianto già presentata nel 2008, esca dal cassetto della Commissione competente,  e venga discussa e approvata ), con il Senatore Felice Casson e gli altri senatori firmatari viene indetta  una Conferenza Stampa presso il Senato della Repubblica alle ore 12 del 3 febbraio 2011.

p. l’Associazione Italiana Esposti Amianto

Armando Vanotto (presidente)

Fulvio Aurora (segretario)

 

comunicato stampa 12-1-2011

Casson: "Finalmente Sacconi e Tremonti firmano il regolamento sul Fondo per le vittime dell'amianto"


“Finalmente il governo e il ministro Sacconi hanno firmato il regolamento per il Fondo per le vittime dell’amianto”. Lo ha detto il sen. Felice Casson, vicepresidente del gruppo Pd, intervenendo in aula nel corso della discussione sugli infortuni sul lavoro.

“Il 7 dicembre scorso –ha aggiunto - il Senato aveva invitato all’unanimità per la terza volta il ministro del lavoro e il governo ad intervenire il più rapidamente possibile nell'emanazione del regolamento per avviare il Fondo a favore delle vittime dell'amianto. Il ministro Sacconi si era impegnato personalmente affermando che nel giro di pochissimi giorni tale regolamento sarebbe stato emanato e sarebbe stato reso operativo in breve tempo, ma da allora non se ne erano avute più notizie”.

“Oggi – ha concluso Casson – nuovamente sollecitato il ministro Sacconi ha finalmente fatto sapere che il regolamento è stato firmato. D’altra parte, erano passati quasi due anni dal termine fissato dal Parlamento per l'emanazione del regolamento ed era necessario dare una risposta alle decine di migliaia i lavoratori in tutta Italia aspettavano notizie in proposito”.

 

 


comunicato stampa

scarica programma in pdf

 


sito gravemente inquinato da amianto nel comune di Oricola (AQ)


Lavoratori ex EniChem - Pisticci (MT)
Con la sorveglianza sanitaria che è entrata a regime emergono tanti casi lievi  patologie asbesto-correlate, micronoduli e placche pleuriche.
Invitiamo i lavoratori, interessati da dette patologie, a farsi compilare il mod. 5 SS INAIL, certificazione medica di Malattia Professionale, in modo che la commissione medica dell'INAIL possa valutare il grado di invalidanza.
I lavoratori con  patologie,  riconosciute INAIL, grado invalidanza = 1.0 e maggiori di 1.0, possono compilare il mod. A3-Amianto INAIL per richiedere la certificazione di esposizione necessaria per chiedere i benefici previdenziali.
Hanno diritto alla certificazione INAIL tutti i lavoratori ex esposti e/o esposti, anche chi non ha fatto la domanda entro il 15 giugno 2005.


MODULI INAIL per RICONOSCIMENTO ESPOSIZIONE all' AMIANTO e per CERTIFICAZIONE MEDICA DI MALATTIA PROFESSIONALE

Settimanale il RESTO del 20.11.2010: Amianto killer

IL Quotidiano del 13.11.2010: AMIANTO, Fini risponde all' AIEA VBA
"un caso serio da sottoporre alla commissione parlamentare ad hoc"
L'Unione Sarda del 14.11.2010: Vertenza amianto,interviene Fini.
In Commissione il dossier sui diritti negati ai lavoratori




Amianto. Il killer silenzioso - Stralcio dell'intervista a Mario Murgia, Presidente dell'AIEA VBA

(Associazione Italiana Esposti Amianto sez.ValBasento)

Metaponto, 5 settembre 2010 - Di Maurizio Bolognetti

 

per itervista video integrale vai alla sezione video del sito o clicca sul link:

http://www.radioradicale.it/scheda/310481/amianto-il-killer-silenzioso-video-intervista-a-mario-murgia-presidente-dellaiea-associazione-italiana-esp

leggi articoli correlati:

2010_09_09 -art. Il Quotidiano- Amianto Killer. Legge da Rivedere

2010_09_09_Elisabetta Zamparutti presenta un’interrogazione basata sulla video-inchiesta...

ALCUNI FILMATI DELLA SEZIONE VIDEO

Video intervista a Mario Murgia, Presidente dell'AIEA VBA

Metaponto, 5 settembre 2010 -Maurizio Bolognetti


Rifiuti Connection - parte prima

 

AIEA VBA : Esposizione a sostanze tossiche nocive nei Siti Ind. Comparto Fibre
(Acerra, Casoria, Pisticci, Ottana)
Dagli anni 60 alla fine degli anni 90 ed oltre, in tutta Italia e per quanto ci riguarda nel Meridione l'utilizzo dell'Amianto a scopo industriale, è stato massivo ed utilizzato nella completa ignoranza della sua pericolosità di migliaia di lavoratori che hanno operato in tutti i grandi complessi industriali, i cui insediamenti si giustificavano con l'apporto del lavoro per le grandi masse di lavoratori e quindi col benessere dei territori in cui questi si insediavano.........
......
Quanto sopra coinvolgeva solo per il comparto fibre ca. 16.000 lavoratori esposti quotidianamente ad un ambiente altamente inquinato da fibre di amianto e da tante altre sostanze tossiche-nocive e cancerogene, proprie e specifiche per ogni impianto produttivo.
Riscontrando patologie multifattoriali, molte di queste oncologiche, la medicina ufficiale ne evidenzia giorno dopo giorno la natura e l'origine :

•patologie direttamente generate dall'esposizione alle fibre di amianto, asbestosi, mesotelioma (tessuti pleurici.............)
•patologie asbesto-correlate, carcinomi polmonari e gastrointestinali ed apparato digerente, in cui altre sostanze contribuiscono alla generazione della patologia. In questi casi l'amianto non è causa del male ma è catalizzatore dello stesso.

Premesso quanto sopra descritto, con molto ritardo rispetto ad un tempo in cui si sarebbe potuto prevenire, anticipare ed eventualmente eliminare l'utilizzo dell'amianto e delle altre sostanze tossiche-nocive “sarebbe bastato conoscere la loro tossicità, ma soprattutto l'interazione tra di loro”; alla di quanto oggi è risaputo denunciamo quanto segue :

Stabilimenti Acerra e Casoria
Procedimento N. 10392 del 2001, R.G.N.R. A cura del pubblico Ministero Dott. CIMMAROTTA della Procura della Repubblica di Nola, evidenzia che su una Coorte totale di 2.329 lavoratori sono deceduti 329 di cui 307 con causa morte, nel periodo 1974 ÷ 2002.
scarica e leggi

L'INCREMENTO DEI TUMORI IN BASILICATA

Inchiesta sull’incremento e l’incidenza dei tumori in Basilicata, in un contesto nazionale che vede l’insorgere e l’aumentare di altri “mali”, come il mesotelioma pleurica, amara eredità di una industrializzazione fallita e di “storie di amianto”.....

Il caso. La Basilicata infrange da tempo l’appellattivo di “isola felice”. L’ultimo Rapporto ISTAT inserisce la Basilicata ai primi posti in Italia per mortalità da tumori, con percentuali che superano la media nazionale. Un’altra “zona franca” italiana, nel profondo Sud, dove il brusco passaggio delle vocazioni del territorio da agricole e paesaggistiche ad industriali, produttive ed impiantistiche, ha provocato un forte trauma, colpendo la salute dei residenti.
Un’incidenza tumorale – dal 1970 ad oggi – che continua a crescere, ......

leggi tutto l'articolo su:http://www.pietrodommarco.it/index.php/tumori-in-basilicata/

oppure : pdf del quotidiano ecologista TERRA del 30.06.2010

DA SCARICARE

MANUALE PRATICO
per i LAVORATORI e CITTADINI ESPOSTI e EX ESPOSTI all’AMIANTO

A cura della A.I.E.A. – Associazione Italiana Esposti Amianto

ATTI DI INDIRIZZO MINISTERIALI :
“ Ingiustizie e Diritti negati ”
Ex EniChem di Pisticci;
Ex EniChem-Montefibre di Ottana;
Ex Montefibre di Casoria;
Ex Montefibre di Acerra;

Così si muore a Ferrandina

In Basilicata una discarica di Eternit sta facendo una strage. Le testimonianze e i racconti dalla valle avvelenata. Servizio di di Marco Giappichini.

Guarda il video-servizio cliccando sul link seguente:

http://espresso.repubblica.it/multimedia/video/25028238


Radio Laser(2 ottobre): Intervista a M. Murgia(Ass. Esposti Amianto) e P. Dommarco(Ola)
A Ferrandina, Basilicata, una discarica di Eternit sta facendo una strage. Qualcuno vuole intervenire?


"Ma che cosa sta succedendo a Ferrandina?"

Questa è la domanda che Nunzia si sente rivolgere all'ospedale di Matera, dove le hanno appena diagnosticato un tumore. Una sentenza ultimamente troppo ricorrente fra gli abitanti di questo paesino a una trentina di chilometri dalla città dei sassi. Ma una risposta i ferrandinesi se la sono data: sta succedendo che la pattumiera d'Italia ha iniziato a generare i suoi morti.
All'ingresso del paese un corteo funebre sta salutando una donna di 57 anni portata via in un mese da un cancro. Sotto si estende la valle con i suoi calanchi, che nelle intenzioni di una volta doveva diventare un parco nazionale. Invece adesso ospita cinque discariche e il ministero dell'Ambiente progetta di costruirci pure un inceneritore e un'ennesima mega discarica di rifiuti tossici e nocivi.

(...) clicca per leggere tutto!


Vertenza Lavoratori esposti ed ex esposti Comparto Fibre Centro Sardegna

......

In data 21 Ottobre 2010 si è raggiunto un Protocollo di Intesa Unitario tra l' ASL N. 3 di Nuoro, le OO.SS., l'AIEA VBA & CSA, la Provincia di Nuoro, il Comune di Ottana e di Macomer, per chiedere alla Regione Sardegna il finanziamento di 300.000,00 Euro finalizzato alla “Valutazione dello stato di salute della popolazione e dei lavoratori della zona industriale di Ottana e di Macomer”.
L'avviamento della Sorveglianza Sanitaria Preventiva per l'esposizione a fibre di amianto a tutti i lavoratori come da libro matricola aziendale in parallelo a quanto già in essere in Basilicata.

......

leggi articoli e comunicati collegati





PETIZIONE

Fondo Regionale Vittime Amianto ed altre sostanze classificate cancerogene, tossiche e/o teratogene

 

.......
I sottoscritti cittadini sollecitano il Presidente della Regione Basilicata ad adoperarsi
in seno all'intera Giunta Regionale affinché:

il Decreto Attuativo del Fondo Vittime Amianto, Legge 24 Dicembre 2007, n° 244, finanziaria 2008, sia FINALMENTE emanato;
  • venga estesa la Sorveglianza Sanitaria alle altre sostanze classificate pericolose (tossiche, nocive, cancerogene, mutagene etc.) per i lavoratori del sito industriale ex EniChem di Pisticci Scalo;
  • venga istituito un Fondo Regionale Vittime Amianto ed altre sostanze classificate cancerogene, tossiche e/o teratogene;
  • sia inserito anche il sito industriale ex EniChem di Pisticci Scalo negli Atti di Indirizzo Ministeriale;
  • la Iniziativa Parlamentare per il D.d.L. A.S. 2141, di cui si allega la relazione, presentata alla Presidenza del Senato della Repubblica della 16.a Legislatura il 28 Aprile 2010, venga sostenuta e suffragata.

 

...(...) clicca per leggere tutto

OPPURE
clicca sul link seguente per firmare online:
http://www.petizionionline.it/petizione/fondo-regionale-vittime-amianto-ed-altre-sostanze-classificate-cancerogene-tossiche-e-o-teratogene/1338

Comunicato Stampa :

PETIZIONE a supporto della Iniziativa Parlamentare
D.D.L. A..S. N. 2141
(Senato della Repubblica, lì 28 Aprile 2010)


SONO IN CORSO LE PETIZIONI POPOLARI CHE PREVEDONO IL SUPPORTO ALLA INIZIATIVA PARLAMENTARE D.D.L. A. S. N. 2141 PRESENTATA IL 28 APRILE 2010 AL PRESIDENTE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA :
" DISPOSIZIONI PER LA TUTELA E IL RICONOSCIMENTO DI BENEFICI PREVIDENZIALI IN FAVORE DEI LAVORATORI ESPOSTI ALL'AMIANTO"
ALL' ART. 5 DELLA PRESENTE INIZIATIVA PARLAMENTARE (in allegato), PRESENTATA DAL GRUPPO PD e DELL' IdV, E' PREVISTA LA RIAPERTURA DEI TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI CERTIFICAZIONE ALL' INAIL.
A SUPPORTO DELLA SUDDETTA INIZIATIVA SONO STATE PROMOSSE LE SEGUENTI PETIZIONI, ELENCATE PER PER DATA:


1) - PETIZIONE A.I.E.A. VBA (BASILICATA) prot. n.15/aiea vba, promossa il 06 maggio 2010 (scadenza raccolta firme il 31 ottobre 2010), supporto DdL A.S. N. 2141 al punto 5; (di seguito mensionata)

2) - PETIZIONE A.I.E.A. nazionale, promossa 10 giugno 2010 (scadenza raccolta firme, 30 novembre 2010), specifica per DdL A.S. N. 2141;

3) - PETIZIONE A.I.E.A. CSA (CENTRO SARDEGNA) prot. n.15-a/aiea vba & csa, promossa il 25 giugno 2010 (scadenza 30 novembre 2010), supporto DdL A.S. N. 2141 al punto 6.


La Petizione per i Lavoratori di tutta la Regione Sardegna assume un carattere di EMERGENZA, perché è forse la Regione Italiana più interessata alla Iniziativa Parlamentare in oggetto.
Registriamo, infatti che, nonostante una forte presenza industriale che si è sviluppata negli anni 1960÷1980 e di conseguenza di utilizzo di manufatti in fibra di Amianto (Porto Torres, Oristano, Ottana, Assemini, Sarroch, PortoVesme, Fonni ..etc),

 

pochissimi Lavoratori hanno presentato all'INAIL la richiesta di certificazione dell'esposizione all'amianto entro il 15 giugno 2005 ; ad esempio nel Centro Sardegna su 6000 Lavoratori del Comparto fibre solo 285 , neanche il 5% dei potenziali aventi diritto.
Riteniamo, anche, che con l'attuazione della Sorveglianza Sanitaria Preventiva, sollecita con la presente petizione, potrebbero emergere tanti casi di patologie multifattoriali sia per l'esposizione alle fibra Genotossica ottenuta dall'asbesto che alle sostanze tossiche e nocive utilizzate nei processi industriali.
Ricordiamo che è una petizione popolare, invitiamo la cittadinanza a firmare e far firmare.
Chiediamo alla stampa ed ai media di aiutarci, ma SOPRATTUTTO chiediamo alle OO.SS. (TUTTE) ed alle Istituzioni territoriali, di contribuire con il loro peso politico, ad aiutarci ad aiutare i propri concittadini, perché :
<< Se l’obiettivo è condiviso, come ci pare di aver colto dai continui solleciti che vengono fatti dai lavoratori, ognuno deve svolgere la propria parte, convinti che solo in sinergia, si possono davvero ottenere risultati concreti ma, soprattutto, perché il “problema amianto”, diventi un “fatto di cultura” >>.
La modulistica per la raccolta delle firme a supporto delle PETIZIONI , su elencate, è disponibile, nel sito dell' Associazione, www.associazioneespostiamiantovalbasento.it, e/o presso le sedi dell'Associazione Aiea Vba (Matera) ed Aiea CSA (Nuoro).
Le firme raccolte andranno indirizzate alle sedi delle Associazioni, sarà nostra cura far pervenire all'AIEA Nazionale il risultato conseguito ufficialmente con le Petizione promosse da Aiea VBA & CSA per la Basilicata e per il Centro Sardegna.

 

 
lettera aperta
Scritto da murgia mario   
Mercoledì 20 Ottobre 2010 17:28

Lettera aperta :

L' Articolo 3 dello Statuto dell'Associazione Italiana Esposti Amianto recita:


L’Associazione non ha fini di lucro, opera per il pieno rispetto e per la tutela dei diritti civili e dei diritti umani in modo pacifista e non violento con finalità di solidarietà sociale; essa opera in piena autonomia rispetto alle istituzioni e alle organizzazioni politiche e sociali.
E’ contro ogni concezione dello sviluppo come mera crescita quantitativa esclusivamente finalizzata al profitto e che prescinde dalla tutela della salute e dell’ambiente, nel rispetto dei lavoratori e dei cittadini, che come tale esclusa dai suoi presupposti primari il diritto della salute e la tutela individuale e collettiva, oltre che la salubrità ambientale, subordinando ad interessi di qualsiasi altra natura. L’Associazione fa propri gli obiettivi concernenti la salute stabiliti per tutti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.


L’Associazione si prefigge i seguenti scopi :

a) l’abolizione dell’amianto (o asbesto) e degli altri agenti tossici – nocivi cancerogeni cui non può essere attribuito alcun valore limite.
La messa al bando dell’amianto e degli altri agenti tossico - nocivi va intesa in ogni sua forma: estrazione diretta o indiretta, lavorazione, impiego produttivo, commercializzazione, esportazione, importazione.
b) il sostegno ai lavoratori e ai cittadini esposti ed ex esposti all’amianto che si prefiggono di bandire l’amianto da tutti i processi produttivi di lavorazione e la sua presenza nociva dall’ambiente;
c) il sostegno ai cittadini singoli o associati, anche sul piano giuridico, che sono colpiti